L’analisi visuale

E’ ormai risaputo che quando la salute è disturbata questo si può manifestare con diversi segni sul corpo e in viso (per esempio il colorito, le rughe, le macchie), sulle unghie, capelli e lingua, prima ancora che compaiano dei disturbi veri e propri.

Nel secolo scorso la tecnica della diagnosi visuale in relazione alla carenza di sali minerali, è stata sviluppata e perfezionata da vari sostenitori del dott. Schüssler, dopo che già lui stesso consigliava di guardare attentamente il viso delle persone per determinare la scelta del sale minerale adeguato. Particolare merito va al dott. Kurt Hickethier (1891/1958), che nel 1926 grazie alle sue ricerche in questo campo ha ricevuto anche la laurea ad honorem all’Università di Pittsburgh (USA).

Tramite l’analisi visuale secondo il metodo del dr. Hickethier, è possibile sviluppare uno studio approfondito dei tratti somatici che permette di individuare una terapia con i sali di Schüssler senza alcun errore.
Non si sta parlando di una diagnosi medica in relazione ad un determinato organo o patologia, ma di una lettura dei segni che si individuano sul viso dai quali si è in grado di determinare la carenza di un sale prima ancora che la malattia si manifesti coi suoi disturbi. Attraverso  una approfondita conoscenza del metodo, è possibile determinare se esistono carenze acute o croniche, di piccola, media o grande intensità.   Nei casi acuti i segni sul viso possono variare anche molto velocemente indicando così le reali necessità del momento. 

Naturalmente sono necessarie una buona dose di osservazione e di perseveranza per poter acquisire sicurezza nella valutazione dei segni che si manifestano e che percepiamo, in quanto le caratteristiche  a volte si sovrappongono nei loro colori e nella struttura della pelle, così che il quadro complessivo di un viso può cambiare agli occhi di un esperto osservatore o di un principiante. Con un buon allenamento, diventa comunque possibile per chiunque diventare abili conoscitori dell’analisi visuale.

Per fare una corretta lettura, la persona deve essere osservata alla luce del giorno, e il viso deve essere pulito, senza trucco o creme.

A questa pagina un  corso in formato eBook  e con numerose immagini per imparare l’analisi visuale secondo il metodo del dr. Hickethier e di introduzione ai sali del dr. Schüssler.

Aggiungi Titolo

2 commenti

    • Cara Tatyana, come spesso dico non mi piace indicare dei sali in base solo ai sintomi, tanto meno a distanza. Una buona lettura dei segni del viso, potrebbe indicarti meglio quelle che sono le vere mancanze di sali nel tuo specifico caso. IN ogni caso credo che la cosa andrebbe valutata su più fronti, data l’origine di questo disturbo. L’alimentazione sicuramente è di primaria importanza e se abbinata ad esempio ai fiori di bach e ai sali minerali di schussler dopo un’accurata lettura del viso, tutto ciò potrebbe portare a miglioramenti visibili. Questi disturbi non si risolvono comunque in modo semplice e veloce, ma hanno bisogno di un lavoro lungo e profondo , è necessario un vero e proprio cambio di rotta sulle proprie abitudini che porti a una vera e duratura trasformazione. Sono certa che esistono bravi medici o naturopati nella sua città in grado di consigliarla al meglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...